Acqua potabile: nuove regole EU per ridurre i rifiuti di plastica

25/11/2018

https://www.alimenti-salute.it/sites/default/files/styles/medium/public/Fotolia_69049929_XS_6.jpg?itok=zrgv2uN6

Il Parlamento sostiene le nuove proposte per migliorare la qualità dell'acqua potabile e ridurre i rifiuti di plastica. I deputati hanno approvato nuove norme per aumentare la fiducia dei consumatori nell'acqua di rubinetto, più economica e pulita dell'acqua in bottiglia. La legislazione inasprisce i tetti massimi per alcuni inquinanti come il piombo (da dimezzare), i batteri nocivi e introduce nuovi limiti per alcuni interferenti endocrini. Introduce inoltre il monitoraggio dei livelli di microplastica, un problema rivelato di recente.

Secondo la Commissione europea, un minore consumo di acqua in bottiglia potrebbe aiutare le famiglie dell'UE a risparmiare oltre 600 milioni di euro all'anno. Inoltre, grazie alla maggiore fiducia nell'acqua di rubinetto, i cittadini possono contribuire a ridurre i rifiuti di plastica dall'acqua in bottiglia, compresi i rifiuti marini. Le bottiglie di plastica sono uno degli articoli di plastica monouso più diffusi sulle spiagge europee. Con l'aggiornamento della direttiva sull'acqua potabile, la Commissione compie un importante passo legislativo verso l'attuazione della strategia UE sulle materie plastiche presentata il 16 gennaio 2018.

Fonte: Alimenti & Salute

Iscriviti alla newsletter di Qualitalia

* campo obbligatorio
 

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.