UE: misurazione dello spreco alimentare

25/10/2019

La comunicazione sull'economia circolare invita la Commissione a elaborare una metodologia comune dell'UE per misurare gli sprechi alimentari in modo da sostenere il raggiungimento dell'obiettivo 12.3 dell'obiettivo di sviluppo sostenibile sugli sprechi alimentari e massimizzare il contributo di tutti gli attori della catena del valore alimentare.

La decisione delegata che istituisce una metodologia comune dell'UE per misurare i rifiuti alimentari è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale il 27 settembre 2019 ed entra in vigore il 17 ottobre 2019.

Gli Stati membri iniziano a raccogliere dati sui rifiuti alimentari a partire dal 2020 e riferiscono sui rifiuti nazionali livelli entro la metà del 2022. Il quadro di rendicontazione dell'UE contribuirà a standardizzare la rendicontazione dei livelli di rifiuti alimentari per impresa e contribuirà al monitoraggio globale dell'obiettivo di sviluppo sostenibile (12.3).

LEGGI ANCHE: GAZZETTA UFFICIALE 27 settembre 2019 (pag. 77)

DECISIONE DELEGATA (UE) 2019/1597 DELLA COMMISSIONE del 3 maggio 2019 che integra la direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda una metodologia comune e requisiti minimi di qualità per la misurazione uniforme dei livelli di rifiuti alimentari

Fonte: Alimenti & Salute

Iscriviti alla newsletter di Qualitalia

* campo obbligatorio
 

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.